Roberto Stefanelli IK5HGU S.K.

Roberto Stefanelli

IK5HGU, è Silent Key

 

Purtroppo il 4 dicembre 2017, Roberto Stefanelli IK5HGU ci ha lasciati, prematuramente e all’improvviso. Aveva 58 anni.
Lascia, in chiunque abbia avuto la fortuna di conoscerlo, un vuoto incolmabile.

E’ stato amico e grande collaboratore del C.S.M.I. fin dal 3° Meeting Nazionale svoltosi a Coltano nel 2016 (già operatore della stazione commemorativa marconiana IY5PIS di Coltano). E proprio Coltano fu uno dei suoi ultimi interessi che lo portarono a dedicarsi con forza allo sviluppo della sua “strana” idea su come far rivivere veramente il Centro Radio Marconi.

Nacque così il progetto per il recupero che andava oltre la semplice musealizzazione del sito, progetto che lui direttamente ebbe modo di consegnare nelle mani di Elettra Marconi, ricevendo, oltre ai ringraziamenti per l’impegno, anche la promessa che il progetto sarebbe stato discusso e valutato anche in altre importanti sedi.

Attivissimo radioamatore su tutte le bande anche via EME e satellite. Eccezionale tecnico e abilissimo nella meccanica di precisione è arrivato a dedicarsi con passione alla realizzazione di straordinari sistemi d’antenna, amplificatori, rotori e tralicci per lui e per i tanti radioamatori che ebbe vicini, realizzazioni che spesso lo portarono ai primi posti nei concorsi nazionali di autocostruzione e anche nelle pagine delle riviste del settore.

 

Amico di tutti, sempre disponibile, gentile allegro ed ospitale, era piacevole stargli vicino anche solo ad ascoltarlo nei suoi racconti toscani, oppure mentre lavorava al suo instancabile tornio o a vederlo come chef in azione sui fornelli.

“Ciao Roberto, rimarrai sempre nei nostri cuori. Riposa in pace.”

 

Il Coordinamento delle Stazioni Marconiane Italiane

5 dicembre 2017

 

Il CSMI ti invita alla lettura e alla promozione dell’idea di Roberto Stefanelli Un accessorio della IY5PIS RADIO COLTANO: un pensiero sul recupero conservativo”Lui ne sarebbe stato felicissimo.

 

Si informa che le ultime quattro immagini presenti in questa pagina sono tratte dai filmati pubblicati sul canale YouTube del team contest IO5O.

 

 

 

Precedente Il sito internet del CSMI si rinnova Successivo A Guglielmo Marconi, mago dell'etere