IY7M

IY7M

Molo S. Cataldo Bari – JN81KD

Stazione attiva dal 2014 e dal 2016 gestita da ARI Cassano delle Murge 

Referente: IZ7XNB Michele Milella

 

L’opera di Guglielmo Marconi a Molo S. Cataldo

Il molo di San Cataldo di Bari, nei pressi del faro, fu scelto come zona per realizzare la prima stazione radio telegrafica internazionale della rete italiana per scopi commerciali verso la costa adriatica opposta. Guglielmo Marconi, di ritorno dalla Cornovaglia, arriva a Bari il 25 luglio 1904 per seguire personalmente lo stato degli ultimi lavori sulla stazione radio che era già funzionante. Sulle 2 torri, alte 50 metri e distanti altrettanto tra loro, svettavano le bandiere italiane e montenegrina. Il Montenegro infatti era il paese dall’altra parte dell’Adriatico che avrebbe ospitato la stazione corrispondente e precisamente la città di Antivari (oggi Bar).

La stazione radio ed il molo San Cataldo in una cartolina postate

Alcuni giorno dopo Marconi parte per Antivari con l’incrociatore della Marina Militare Maurantonio Colonna per assicurarsi del buon funzionamento delle attrezzature poste sull’altra sponda. Salpando da Bari non gli fu possibile sbarcare ad Antivari perché il trattato di Berlino non permetteva a nessuna nave da guerra di entrare nel porto. Perciò il “Colonna” fece tappa a Spitza in territorio austriaco consentendo a Marconi di proseguire con mezzi propri. Il contrattempo e le insistenze di Nicola di Montenegro a far rimanere lo scienziato ad Antivari, impedirono a questi di ritornare a Bari per l’inaugurazione del servizio radio telegrafico tra i due paesi prevista per il 3 agosto 1909. Marconi lanciò un messaggio alla stazione di Bari augurando il felice esito della manifestazione e porgendo un fervido saluto alla cittadinanza e alle autorità presenti a San Cataldo.

L’inaugurazione del 3 agosto 1904 con le autorità in posa 
sotto una delle torri delle antenne delle stazione radio di Bari

Il giorno successivo Marconi riesce a tornare a Bari dove verrà accolto da una numerossissima folla e presenzierà una serata di gala con l’opera Otello al teatro Petruzzelli dopo aver ricevuto onori ed estimazione dalle autorità e dai circoli Unione e Barese. La stazione di radio di San Cataldo entra in funzione regolarmente il 1 settembre 1904 e sarà gestita dalla Compagnia Marconi.

Testo adattato dall’originale di Alfredo e Felice Giovine tratto da www.dondialetto.it

 

Le imponenti torri che sorreggevano
le antenne  della stazione 
radiotelegrafica sul Molo 
San Cataldo a Bari. 
Foto tratta da “Le Strade di Bari” 
di Vito A. Melchiorre.

 

 

La stazione radioamatoriale iY7M

La stazione radioamatoriale IY7M è nata nel 2014 partecipando all’International Marconi Day allestendo una stazione nelle vicinanze del faro sul molo San Cataldo. Questa prima edizione ha costretto il team ad interrompere le operazioni prima del previsto a causa delle avverse condizioni meteo sopraggiunte a metà giornata.

Il molo di San Cataldo colpito dalla mareggiata durante l’IMD del 2014

La cartolina QSL di IY7M

 

 

 

Precedente IYØIMD Successivo Museo Telecomunicazioni La Spezia