IY1SM

IY1SM

Santa Margherita Ligure – JN44OH

Stazione attiva dal 2017 e gestita da ARI Rapallo 

Referente: IU1FID Fabio Piumetti

 

 

Gli esperimenti di Marconi a Santa Margherita Ligure

Santa Margherita Ligure è da considerarsi la casa natale dei primi veri esperimenti sulle microonde ad opera di Guglielmo Marconi, microonde che, anche se scoperte circa 15 anni prima, non furono mai considerate perché allora si pensava non fossero convenienti per le scarse distanza coperte.

Nel maggio del 1931, con lo yacht Elettra in crociera nel golfo del Tigullio, effettua i primi collegamenti con la terraferma di cui darà dimostrazione anche con prove di radiotelefonia tra Santa Margherita Ligure e Sestri Levante ad una distanza di 18 km usando lunghezze d’onda di 50 cm. Le trasmissioni sono ricevute con grande chiarezza e notevole potenza.

L'Elettra ormeggiata a Santa Margherita Ligure

Il mese successivo effettua trasmissioni in radiofonia su onde di 10, 20, 30, 40 cm da Villa Repellini alla villa Gualino sulla penisola di Sestri Levante. Dopo che le apparecchiature, realizzate dalle Officine Marconi di Genova, furono messe a punto nel laboratorio dell’Elettra, tornerà nuovamente a Villa Repellini per provare il collegamento nei due sensi e sulla stessa frequenza con Sestri Levante.

A queste prove assistono alti ufficiali, tecnici ed esperti. La trasmissione viene giudicata perfettamente riuscita, anche se la presenza della portaerei inglese ‘Glorious’ crea qualche difficoltà per interferenze elettriche. Dell’inconveniente si scuserà il comandante della nave che inviterà lo scienziato e la consorte a bordo per una colazione.

La portaerei HMS Glorious che involontariamente interferì 
negli esperimenti di Marconi

Marconi sarà ancora presente a Santa Margherita nell’estate del 1932 effettuando esperimenti fra il Grand Hotel Miramare di Santa Margherita Ligure e l’Elettra in navigazione a lunga distanza. Lo scienziato riesce a inviare segnali telegrafici e radiotelefonici ad una distanza di 150 Km con onde di 55 e 60 cm, da una altezza di soli 38 metri sul mare.

L'antenna a disco installata sulla terrazza dell'Hotel Miramare 
di Santa Margherita Ligure

Il 9 giugno 1934, Marconi, dopo aver eseguito un controllo agli strumenti installati a Sestri Levante nella Villa Gualino, raggiunge S. Margherita Ligure per mettere a punto le attrezzature sulla terrazza del Grand Hotel Miramare. Le esperienze verranno effettuate in un triangolo che ha per vertici lo yacht Elettra, il Miramare e la villa Gualino, mentre un altro collegamento viene attuato successivamente con la stazione ubicata in Sardegna.

Impiegando stavolta le onde corte, l’11 dicembre 1936, Marconi realizza una conversazione radiotelefonica a quattro, fra l’Elettra ancorata a Santa Margherita Ligure, New York e due aeroplani in volo su quest’ultima città.

 

La stazione radioamatoriale IY1SM

La stazione marconiana di Santa Margherita Ligure è nata a seguito dell’interessamento della locale amministrazione comunale di attuare e promuovere iniziative per ricordare l’opera di Marconi in questa città. All’appello ha risposto la vicina Sezione ARI di Rapallo, che già dal 1985 gestisce la IY1MR che si è fatta carico, oltre ad allestire un secondo team di lavoro, a richiedere e gestire anche per il futuro il nominativo marconiano IY1SM.

   

La prima attività in aria di IY1SM si è svolta dal 23 al 30 novembre 2017 presso il castello cinquecentesco di Santa Margherita, riscuotendo grande successo nella comunità radioamatoriale e di pubblico intervenuto all’iniziativa, che è stata seguita in modo attento anche dalla stampa locale.

L’attività ha voluto commemorare l’80° anniversario della morte di Marconi.

Nella suggestiva posizione, con spettacolare vista sul mare, erano installate un’antenna filare di circa 50Mt. e una direttiva Yagi 2 elementi per i 10, 15 e 20 metri.

 

Precedente Mario Ambrosi I2MQP, Silent Key Successivo Il sito internet del CSMI si rinnova