32° International Marconi Day: una giornata di radio in stile “marconiano”

La 32^ edizione dell’International Marconi Day, il più grande evento radioamatoriale mondiale (organizzato dal Cornish Radio Amateur Club) che ricorda l’opera di Guglielmo Marconi attraverso l’attivazione di stazioni commemorative marconiane nei luoghi di Guglielmo Marconi nel mondo.
Tra tutti i paesi presenti anche l’Italia con le 11 stazioni marconiane aderenti al CSMI che hanno operato per l’intera giornata di sabato 27 aprile 2019.

Tutte le stazioni aderenti al CSMI, debitamente autorizzate a trasmettere per questa ricorrenza (che ricordiamo svolgersi sempre il sabato più vicino al 25 aprile che nel 1874 vide la nascita di Guglielmo Marconi) con enorme sforzo organizzativo ed operativo, hanno fornito un grosso contributo all’evento.

L’ubicazione di queste stazioni commemorative in strettissima correlazione con l’opera scientifica di Guglielmo Marconi in quanto sono state, come consuetudine anche per le passate edizioni, istallate nei luoghi dove Marconi ha svolto le sue ricerche, effettuato le scoperte e costruito e inaugurato impianti radio.

Le stazioni partecipanti vanno così ricordate, in ordine   storico:

  • IY4FGM da Villa Griffone a Pontecchio (Bologna) dove nel 1895 avvenne la scoperta della radio;
  • IY1SP da La Spezia dove nel 1897, al ritorno dall’Inghilterra, diede dimostrazione della sua scoperta alle autorità militari italiane;
  • IY7M da Bari dove nel 1904 costruì ed inaugurò la prima stazione radiotelegrafica che metteva in collegamento l’Italia con il Montenegro;
  • IY6GM da Ancona dove ancora nel 1904, dall’antico faro dei Monte Cappuccini, effettuò esperimenti sulla propagazione notturna delle onde lunghe;
  • IY5PIS da Coltano (Pisa) dove nel 1911 progettò ed inaugurla più potente stazione radiotelegrafica d’Europa per comunicazioni intercontinentali;
  • IY1SM da Santa Margherita Ligure (Genova) dove nel 1932 iniziò a sperimentare le comunicazioni con l’impiego di frequenze ultracorte;

  • IYØORP di Rocca di Papa (Roma) dove nel 1932 dalla terrazza dell’osservatorio geofisico installò una stazione trasmittente per studiare il comportamento delle onde ultracorte oltre l’orizzonte in direzione della Sardegna;
  • IYØGA appunto da Golfo Aranci (Sassari) che ricevette gli inaspettati segnali da Rocca di Papa la stazione
  • IYØTC da Santa Marinella (Roma) sede del suo ultimo laboratorio dove sperimentò gli effetti delle riflessioni che portarono a gettare le basi per il Radar;
  • IYØIMD da Civitavecchia (Roma) dove nel 1935 venne provato il primo ricevitore a supereterodina su onda ultracorta;
  • IY1MR da Rapallo (Genova) dove sempre nel 1935 condusse ulteriori esperimenti sempre sulle onde ultracorte verso località costiere della Toscana.

 

Queste stazioni sono state attivate come di consueto dai rispettivi team delle sezioni ARI di Bologna, La Spezia, Cassano delle Murge (Bari), Ancona, Pisa, Rapallo (Genova), Frascati (Roma), Olbia (Sassari), Civitavecchia (Roma) e Alto Lazio (Roma) che si sono impegnati al massimo per essere presenti a questo importante avvenimento, alcuni di questi con enormi sacrifici specialmente per il trasporto dei materiali e per l’allestimento delle stazioni portatili fin dalle prime ore del mattino.

Tutte le stazioni venivano però ripagate dalla bella giornata di radio caratterizzata da condizioni meteo ottimali (ricordiamo che alcune stazioni operano all’aperto) e da una discreta propagazione che ha permesso di aumentare in modo importante il numero dei QSO rispetto alle passate edizioni.
Anche quest’anno confermato l’interesse dimostrato da tutti i corrispondenti, italiani e non solo, a collegare queste rare stazioni marconiane attive solo in questo giorno (che per alcune di esse anche l’unico momento di attività dell’anno).

Le stazioni italiane avevano un interesse in più nel collegare le 11 stazioni aderenti al CSMI in quanto c’era la possibilità di essere inseriti automaticamente nelle classifiche del Marconi Speed Contest, arrivato quest’anno alla sua 5^ edizione, dove ricordiamo, non c’è bisogno di inviare log. LINK REGOLAMENTO MSC

 

Anche quest’anno importante e significativa la presenza dei giovani operatori dello YOTA (coordinati per questo evento da Filippo IU4JHC) e presenti nelle stazioni IY4FGM e IYØIMD.

Tra le attività collateriali svolte da alcune stazioni, come mostre e visite, va ricordata la presenza della Principessa Elettra Marconi e del Ministro alla Difesa Elisabetta Trenta presso la stazione di Santa Marinella.

 

 

Direttamente dalle stazioni che hanno partecipato:

IYØGA Capo Figari, Golfo Aranci (Sassari)

  • Call operatori del team: ISØFFZ, ISØHNV, ISØSSY, ISØHOA, ISØJMA, ISØPTW, ISØJWC, ISØYPW
  • Bande attivate: HF, VHF
  • Alimentazione: Generatore
  • RTX utilizzati: 3 x YAESU FT 857D
  • Antenne utilizzate: 2 x antenne “canna da pesca” per HF + direttiva 10 elementi per VHF
  • Numero QSO effettuati HF (SSB/CW/DIG): 143/0/71
  • Numero QSO effettuati VHF (SSB/CW/DIG): 5/0/0
  • Condizioni sulla propagazione: Discrete in HF, pessime in VHF
  • Condizioni meteorologiche: Forte vento freddo che ha causato diverse difficoltà nella sistemazione delle antenna, stante anche l’ubicazione del sito ed i vari aspetti logistici
  • Orario attività UTC: 8:05 – 15:03
  • Commento: Come sempre, WX a parte, abbiamo trascorso una bella giornata di radio, di aggregazione sociale, ricordando insieme Guglielmo Marconi. Pochi collegamenti in VHF tra cui significativo il QSO con IYØORP.

 

IY1SP La Spezia

  • Call operatori del team: I1SAF, IK1WVR, IZ1JOE, IK1ZVJ, IK8XVA, IU1IEK
  • Bande attivate: HF
  • Alimentazione: Rete 220 Volt
  • RTX utilizzati: YAESU FT 920
  • Antenne utilizzate: Dipolo
  • Numero QSO effettuati in HF (SSB/CW/DIG): 67/60/0
  • Condizioni sulla propagazione: Discreta
  • Condizioni meteorologiche: Sereno e temperatura fresca rispetto alla stagione
  • Orario attività UTC: 07:00-20:00
  • Commento: Attività inferiore alle precedenti edizioni ma soddisfacente. Il CW stato penalizzato da un contest e abbiamo fatto attività solo in 30m.

 

IY7M Molo San Cataldo, Bari

  • Call operatori del team: IZ7XNB, IZ7ZKV, IU7CST, IU7DKQ , IU7GQZ, IK7NXU
  • Bande attivate: HF
  • Alimentazione: Rete 220 Volt
  • RTX utilizzati: ICOM IC 746
  • Antenne utilizzate: Dipolo Bibanda 40/20 metri
  • Numero QSO effettuati in HF (SSB/CW/DIG): 405/0/0
  • Condizioni sulla propagazione: Ottime
  • Condizioni meteorologiche: Ottime
  • Orario attività UTC: 07:40 – 22:52
  • Commento: Iniziamo con un doveroso ringraziamento ai C.ti della CP/Guardia Costiera di Bari C.A. Meli , C.V. Daconto e C.C. Volpicella e 1°Lgt. Denigris per averci ospitato presso la Staz. Sat. COSPAS – SARSAT anche per questa edizione.
    Un grazie particolare vanche al 1° Mar. Di Palma per averci dato una mano nell’installazione dell’antenna e per la lezione sulla funzione della Stazione Satellitare …. un grazie anche al 1° Mar. Oliva ed il 2° Capo Mastropasqua che ci hanno supportato e sopportato (Hi) nella giornata di sabato….. e veniamo al Marconi Day ottima giornata sia dal punto climatico che della propagazione dopo poche chiamate siamo stati letteralmente presi d’assalto sia in 40 che in 20 alla fine della giornata il bottino andato oltre, visto i risultati dello scorso anno, le nostre previsioni personalmente ringrazio per la collaborazione ricevuta Bruno IZ7ZKV e Pino IU7GQZ cosa aggiungere solo un arrivederci e arisentirci al prossimo Marconi Day.

IY5PIS Coltano (Pisa)

  • Call operatori del team: IK5IFH, IK5WOB, IK5FCK, IZ5TEK, IZ5ICH, IZ5KDD, IK5EKM, IZ5BHY, IU5GVH, IW5DAP, IW5AOT
  • Bande attivate: HF
  • Alimentazione: Rete 220 Volt
  • RTX utilizzati: YAESU FT 1000 MP + ICOM IC 7300
  • Antenne utilizzate: Windom + dipolo rotativo 10/40m
  • Numero QSO effettuati in HF (SSB/CW/DIG): 307/17/61
  • Condizioni sulla propagazione: Scarsa propagazione fino alle 14 GMT circa e buoni segnali dopo tale ora… quando purtroppo cominciava ad essere ora di QRT!
  • Condizioni meteorologiche: Nuvoloso per buona parte della mattina. Vento e sprazzi di sole dopo le 15 locali
  • Orario attività UTC: 05:49 – 16:17
  • Commento: Abbiamo lavorato 107 QSO in 20m e 278 QSO in 40m cercando di privilegiare il Marconi Speed Contest. Come ogni volta anche quest’anno l’IMD rappresenta una buona occasione per ricevere la visita di amici OM delle sezioni vicine: quest’anno ci sono venuti a trovare amici della sezione di Pontedera che hanno operato in radio, e per illustrare la nostra attivitai “curiosi” che ci hanno fatto visita accompagnandoli anche al piano terra della villa dove stato allestito un piccolo museo marconiano. Ovviamente non mancato l’incontro a tavola per degustare le specialità di Coltano.

IYØORP Osservatorio Geofisico di Rocca di Papa (Roma)

  • Call operatori del team: IKØNNB, IZØFVD, IWØCGT, IUØMAX, IZØUME, IUØHDC
  • Bande attivate: HF, VHF
  • Alimentazione: Rete 220 Volt
  • RTX utilizzati: KENWOOD TS2000 + YAESU FT817 + YAESU FT857
  • Antenne utilizzate: Verticale multibanda HF + direttiva 8 elementi VHF + direttiva 2 elementi 50 MHz
  • Numero QSO effettuati in HF (SSB/CW/DIG): 43/59/0
  • Numero QSO effettuati in VHF (SSB/CW/DIG) 14/0/0
  • Condizioni sulla propagazione: Discreta su tutte le bande
  • Condizioni meteorologiche: Alternanza di pioggia e sole con temperatura bassa
  • Orario attività UTC: 07.00 – 14.00
  • Commento: Ci siamo divertiti e abbiamo avuto parecchie visite tra cui il predidente del CR Lazio che ha anche operato, due cronisti e un gruppo di svedesi che erano capiati li per caso e accompagnati da Emilio NNB che ha fatto da cicerone hanno visitato il museo.

IY1MR Rapallo (Genova)

  • Call operatori del team: IK1BBC, I1CMA, IW1RHX
  • Bande attivate: HF
  • Alimentazione: Rete 220 Volt
  • RTX utilizzati: ICOM IC 756 Pro II
  • Antenne utilizzate: 3 elementi 10-15-20 + Long Wire con accordatore alla base
  • Numero QSO effettuati in HF (SSB/CW/DIG): 129/8/0
  • Condizioni sulla propagazione: molto scarse
  • Condizioni meteorologiche: leggermente coperto
  • Orario attivitUTC: 09:43 – 20:17
  • Commento: Abbiamo operato poche ore in condizioni di scarsa propagazione e incontrato problemi con la filare che in certi momenti non siamo riusciti ad utilizzare

IY6GM Faro monte Cappuccini, Ancona

  • Call operatori del team: IK6VXO, IZ6TSA, I6CXB, IU6AEI
  • Bande attivate: HF, VHF
  • Alimentazione: Rete 220 Volt
  • RTX utilizzati: YAESU FT 857 + KENWOOD TR9000
  • Antenne utilizzate: verticale canna da pesca per HF + direttiva 3 elementi per VHF
  • Numero QSO effettuati in HF (SSB/CW/DIG): 310/72/14
  • Numero QSO effettuati in VHF (SSB/CW/DIG): 7/0/0
  • Condizioni sulla propagazione: Nella norma
  • Condizioni meteorologiche: Soleggiato
  • Orario attività UTC: 08.14 – 15.48
  • Commento: Come ogni anno cerchiamo di essere presenti anche se le difficoltà di operare in portatile ci sono. Arrivederci ad agosto con le attivitlà marconiane dal faro di Ancona.

IYØIMD Forte Michelangelo, Civitavecchia (Roma)

  • Call operatori del team: IØLYO, IKØIXI, IKØLZR, IKØOZC, IKØXCC, IZØCHD, IZØQPO, IZØRPW, IUØHMB, IUØLJD, IWØHNL
  • Bande attivate: HF
  • Alimentazione: Rete 220 Volt
  • RTX utilizzati: 2 X YAESU FT 857
  • Antenne utilizzate: Morgain 40/20 metri + deltaloop per 20 metri
  • Numero QSO effettuati in HF (SSB/CW/DIG): 81/207/0
  • Condizioni sulla propagazione: Discreta propagazione costante per quasi tutta la giornata.
  • Condizioni meteorologiche: Soleggiato
  • Orario attività UTC: 06.30 : 14.00
  • Commento: Come ogni anno stata allestita la stazione nel cortile interno del Forte Michelangelo. Quest’anno, visto il periodo di propagazione non sempre della migliore, ci siamo organizzati per concentrare l’attività solo in HF e maggiormente in telegrafia con 3 operatori che si sono alternati in questo fantastico ed intramontabile modo operativo realizzando così la maggior parte dei collegamenti totali: tra di essi Ernesto IUØLJD ragazzo YOTA non ancora maggiorenne.

 

IYØTC Torre Chiaruccia, Santa Marinella (Roma)

 

IY4FGM Pontecchio (Bologna)

 

IY1SM Santa Margherita Ligure (Genova)

 

 

 

 

Precedente International Marconi Day Award 2019 Successivo Classifiche Marconi Speed Contest 2019