www.csmi.altervista.org  -  Coordinamento Stazioni Storiche Marconiane Italiane  -  2014/2017 3° Meeting Coordinamento Stazioni Marconiane Italiane Coltano e Santa Maria a Monte (Pisa) sabato 24 e domenica 25 Settembre 2016 Dopo Villa Griffone (Bologna) nel 2014, La Spezia nel 2015, …nel 2016 eccoci a Coltano! La 3^ edizione del Meeting Nazionale del CSMI si è svolta in provincia di Pisa in due giornate, a Coltano ed a Santa Maria a Monte all’interno del 9° World Meeting del Mediterraneo DX Club, come da programma a suo tempo predisposto dall’organizzazione. A Coltano, alla Villa Medicea del 1586, già residenza di caccia di Re Vittorio Emanuele II (vicinissima allo storico Centro Radiotelegrafico Intercontinentale realizzato da Marconi), presso i locali della stazione marconiana IY5PIS, si è svolto il consueto workshop con tutti i referenti e rappresentanti delle stazioni aderenti al Coordinamento delle Stazioni Marconiane Italiane. Durante la mattina di sabato 24 settembre 2016, erano presenti oltre a IY5PIS Coltano, IY1SP La Spezia, IY1MR Rapallo, IY6GM Ancora, IYØTC Santa Marinella, IYØIMD Civitavecchia e IYØGA Golfo Aranci. Le stazioni assenti, per giustificati motivi, hanno inviato messaggi di saluto. Molti i punti discussi sia per le attività fin qui svolte che per quelle nel prossimo futuro. Sempre all’interno della Villa Medicea ma nella sala convegno si è svolta la conferenza sul Centro Radio di Coltano. Questa è stata preceduta daisaluti del presidente della Sezione ARI di Pisa Roberto IW5AOT, dall’Assessore al Bilancio e Tributi del Comune di Pisa Andrea Serfogli, dal Presidente della  Proloco di Coltano Sig. Antonio dell’Omodarme e dall’Arch. Ghionzoli  in rappresentanza del Parco Regionale di Migliarino - San Rossore - Massaciuccoli. ISØJMA nel prendere la parola, nel salutarli li ringrazia a nome del CSMI per la loro presenza e, brevemente, illustra loro le funzioni, il ruolo del C.S.M.I. e del valore dei luoghi storici marconiani, nella fattispecie Coltano, e dell’importanza che rivestono le stazioni commemorative Marconiane,i Radioamatori,  che attraverso la radio “via etere” fanno ulteriormente conoscere a tutto il mondo tali importanti siti da “NON dimenticare”. Nel suo intervento l’Assessore Serfogli ha annunciato l’imminente avvio di una prtatica amm.va nei confronti del demanio per l’acquisizione a titolo gratuito della palazzina Marconi, l’ultima testimonianza dell’importante Centro Radio inaugurato nel 1911 ed oggi in condizioni fattiscenti. Il progetto prevede la creazione di un museo sulle telecomunicazioni, con annessi laboratori di ricerca, sale per esposizioni e luoghi per convegni e studi. A seguire si è entrati nella storia del centro radiotelegrafico grazie al Prof. Filippo Giannetti docente in Telecomunicazioni all’Università di Pisa ed anche radioamatore IW5DPW. Nel suo intervento è stato spiegato il motivo della scelta di Coltano per impiantare la più potente stazione radiotelegrafica d’Europa, dei travagliati lavori di costruzione durati 7 anni, e della trasformazione dei suoi impianti nel corso della sua vita che venne interrotta dalla Seconda Guerra Mondiale. Al Meeting, che ha visto la partecipazione di tanto pubblico affluito anche da fuori regione, è stato possibile apprendere, in anteprima, la notizia dell’avvio di un progetto che porterà la realizzazione di un film su Guglielmo Marconi prodotto negli Stati Uniti e che dovrebbe essere ultimato entro il 2018. E’ stato Alessandro Fiorucci, giovane sceneggiatore ed attore, a spiegare all’attento pubblico il perchè di questo film e il modo e i tempi in cui è stato scritto. La sua sceneggiatura è stata corretta e approvata direttamente per mano della Principessa Elettra Marconi. Entro il 2016 è prevista il teaser del film che dovrebbe avere il titolo di “Wave Man”. A seguire, con una passeggiata di pochi minuti nella campagna circostante, un folto gruppo di incamminava al seguito del Prof. Giannetti, per raggiungere e vedere con i propri occhi i resti della palazzina Marconi che una volta ospitava gli impianti di trasmissione del centro radiotelegrafico e i basamenti in cemento su cui si innalzavano i sostegni che sorreggevano l’antenna “coloniale”. La ricca mattinata si concludeva presso una tipica trattoria di Coltano per un altrettanto ricco pranzo di cucina toscana. Il pomeriggio tutti i referenti e rappresentanti delle stazioni marconiane ed altri radioamatori intervenuti, si trasferivano a Santa Maria a Monte per prendere parte alla seconda parte del Meeting del CSMI. Qui Roberto ISØJMA, coordinatore del CSMI, illustrava, al folto pubblico, già presente per assistere anche al Meeting MDXC, le finalità, e le iniziative e le attività fin qui svolte. Nell’occasione e’ stato rimarcata la necessità e l’urgenza di sensibilizzare ed interessare il Ministero competente, anche per il tramite dell’A.R.I.,  circa le modalità di rilascio dei nominativi Marconiani, IY spesso assegnati senza tener conto dell’effettivo legame tra i luoghi e Marconi, i c.d. “luoghi storici della memoria” da NON dimenticare, nonché, i relativi esperimenti e prove tecnico-scientifiche a suo tempo effettuati. ISØJMA  evidenzia ancora il ruolo e l’importanza delle stazioni commemorative marconiane. Dopo la presentazione, assistita con diapositive, del CSMI e delle stazioni commemorative marconiane,  aderenti al CSMI,  che trasmettono dai luoghi esatti dove Guglielmo Marconi portò a compimento esperimenti e prove. Un ottimo lavoro gentilmente predisposto per il CSMI  da parte di Fabio IZØQPO (Tnx), aventi importanti profili e risvolti di carattere radiantistico, tecnico, storico, culturale e didattico. Successivamente si è passati alla  consegna degli attestati ed alle premiazioni.  Sono stati, infatti, consegnati attestati per tutte e 10 le stazioni aderenti al CSMI per la loro partecipazione alla 29^ edizione dell’International Marconi Day, in alcuni casi molto faticosa per via della logistica e delle avverse condizioni meteorologiche. Premiazioni con targa personalizzata con la storica immagine del centro radiotelegrafico di Coltano: per il Prof. Giannetti per la sua stupenda relazione e supporto, alla Sezione ARI di Pisa per l’impegno fornito per l’organizzazione del 3° Meeting CSMI, al Vicepresidente ARI Nazionale Gabriele I2VGW (presente insieme a presidente del Collegio Sindacale ARI Nazionale Mauro I1JQJ), ad Antonio IZ8CCW Coordinatore Nazionale del Mediterraneo DX Club per la splendida accoglienza del CSMI all’interno del 9° World Meeting MDXC. Non per ultimi, segnaliamo che il CSMI quest’anno ha voluto premiare i ragazzi dello YOTA, Martin radioamatore 13enne che quest’anno si è dimostrato bravissimo operatore a gestire il pile-up mondiale in 20 metri dalla IY4FGM e Silvio IZ5DIY il responsabile del progetto YOTA per l’ARI (che porta ad avvicinarsi e ad entrare nel mondo del radiantismo i giovani ormai disorientati dalle nuove tecnologie) con cui il CSMI ha quest'anno stretto una collaborazione per scambio di idee e realizzazione di progetti in comune. Il giorno successivo, spazio alla visione di filmati. E’ stato infatti proiettato in anteprima il video “Le onde del futuro” realizzato da Stefano IKØXCC (Tnx), rivolto soprattutto alle scuole per portare a conoscenza degli esperimenti compiuti da Guglielmo Marconi nel campo delle onde ultracorte sul mar Tirreno. Un periodo della storia marconiana poco conosciuto ma importantissimo: qui Marconi riuscì a dimostrare che questi segnali potevano superare la curvatura terrestre e poi, grazie all’aiuto involontario di un giardiniere, gli fecero scoprire le basi, che dopo la sua morte, portarono alla scoperta del radar. Il Meeting del si è concluso con le consuete premiazioni del Contest organizzato e promosso dal CSMI: il Marconi Sprint Contest (che dal prossimo anno assumerà il nome di Marconi Speed Contest). Un contest che con la sua formula “senza lavoro” a posteriori per invio log o altro, ha fatto registrare un boom di partecipazione rispetto all’edizione precedente, come detto dal manager Fabio IZØQPO nella sua dettagliata relazione. I commenti dei premiati (il primo di ogni categoria - vedi le classifiche e i vincitori) presenti in sala e dei diretti interessati (o loro rappresentante) lasciano ben sperare per le future edizioni. A sorpresa è stato anche consegnata una targa con ringraziamento a Stefano IKØXCC, già webmaster del CSMI, per l’impegno dedicato verso il CSMI, non solo sul sito internet. Il 9° MDXC World Meeting, ha riscontrato davvero una  folta partecipazione,  anche con OM stranieri, ottimamente organizzato, siamo rimasti tutti  ampiamente contenti e soddisfatti, certamente da ricordare !!. Sono stati trattati dai vari relatori, che ringraziamo,  nuovi e variegati argomenti che risultavano in programma, molto interessanti, tra cui la “chicca”  del progetto “DX-Pedition Scool”.  Grazie MDXC !! Il Coordinamento delle Stazioni Marconiane Italiane vuole sentitamente ringraziare: - IW5AOT, la Sezione A.R.I. di Pisa, il C.D.  e il team della stazione marconiana IY5PIS per l’organizzazione degli eventi del sabato a   Coltano (pasto compreso!!!); - IZ8CCW, il direttivo, la Segreteria del Mediterraneo DX Club per la bellissima ospitalità ed organizzazione del 3° Meeting CSMI e   Convegno MDXC, unitamente al Coordinatore Regionale MDXC della Toscana IZ5PVR, ed il distretto MDXC di Pisa IQ5JA,   Soci MDXC tutti; - Gian Nicola IK1BBC e la XYL Cristina per la realizzazione di tutte le targhe ed attestati consegnati. Appuntamento al 4° Meeting CSMI, non mancate! Clicca sulla immagine di anteprima per ampliarla Clicca sulla immagine di anteprima per ampliarla Clicca sulla immagine di anteprima per ampliarla Clicca sulla immagine di anteprima per ampliarla Clicca sulla immagine di anteprima per ampliarla Clicca sulla immagine di anteprima per ampliarla Presentazione LE STAZIONI MARCONIANE ITALIANE Edizione 2016